Azoospermia

Per azoospermia si intende l’assenza di spermatozoi nell’eiaculato documentata su due campioni di spermiogramma sottoposti a centrifugazione. L’azoospermia si divide in due categorie: azoospermia non ostruttiva, più frequente, e azoospermia ostruttiva, più rara.

 

 

azoospermiaL’azoospermia non ostruttiva è sostenuta da una grave alterazione del processo di crescita degli spermatozoi, in alcune occasioni è sostenuta da bassi livelli di FSH (nel qual caso può essere curabile) o associata a varicocele. In quest’ultimo caso la varicocelectomia ripristina il processo di formazione degli spermatozoi nel 30% dei casi. In tutti gli altri casi la azoospermia non ostruttiva non risulta curabile coi mezzi convenzionali: bisogna ricorrere ad estrazione chirurgica degli spermatozoi dal testicolo e quindi a fecondazione assistita. Sono tre le tecniche di estrazione chirurgica: agoaspirazione, TESE (acronimo di: testicular sperm extraction) e micro-TESE (TESE sotto controllo microscopico). L’agoaspirazione è una tecnica infida è coronata da scarsi successi e provoca danni importanti al testicolo. Si intende per successo il ritrovamento di spermatozoi. TESE ha successi maggiori (40%-50%), e provoca meno danni al testicolo. Successi ancora maggiori si hanno con micro-TESE (50%-60%) che altresì riduce al minimo il traumatismo testicolare.

 

 

L’azoospermia ostruttiva è dovuta ad ostruzione congenita o acquisita delle vie seminali. L’unica terapia è l’estrazione chirurgica degli spermatozoi, coronata da successo nel 85%-90% dei casi. L’estrazione può avvenire dal testicolo o ancora meglio dall’epididimo, in quest’ultimo caso il traumatismo è minimo.

 

 

Full Name:
E Mail:
Subject:
Message: