Novità sul Morbo di La Peyronie

Dr. Giorgio CavalliniNovità in tema di morbo di La Peyronie

È stato recentemente pubblicato sulla autorevole rivista statunitense “Urology” (2008 Maggio;69(5):950-4) i risultati di una ricerca condotta nell’arco di due anni su pazienti con Morbo di La Peyronie.

Il Morbo di La Peyronie è una fibromatosi della tunica albuginea del pene, che provoca la comparsa di dolore, noduli, deformazioni e deficit erettivo. Studi dell’Einstein College of Medicine di New York e del Presbiterian Hospital di Boston hanno indicato l’utilità di Verapamile (un calcioantagonoista) iniettato dentro la placca nel ridurre la placca, la deformità, il dolore ed aumentare la potenza erettile. Questi studi hanno utilizzato pazienti trattati con placebo per valutare l’effetto del farmaco. Il placebo era acqua. Anche nei pazienti trattati con sola acqua si è verificato un miglioramento dei sintomi del Peyronie.

Pertanto si è pensato di valutare l’effetto della diluizione del Verapamile sui sintomi del Peyronie. Si sono studiati tre gruppi di pazienti di 27, 24 e 26 soggetti affetti da Peyronie. Ciascun gruppo è stato sottoposto a ciclo di 12 iniezioni intraplacca con 10 mg di Verapamil. Tutte le iniezioni sono statte eseguite in anestesia locale. Il Verapamil è stato usato in 3 diluizioni differenti nei tre gruppi: 4 ml, 10 ml e 20 ml. Il gruppo che utilizzato iniezioni diluite a 20 ml ha ottenuto i maggiori benefici in termini di riduzione di area di placca, dolore e deformità. Viene ipotizzato che la diluizione di Verapamil agisca mediante uno stimolo meccanico che evoca una risposta immunitaria di rigetto verso la placca.