E la collagenasi per il Peyronie?

Tutti quanti ci si asprettava che questo nuovo farmaco per il morbo di Peyronie, in grado di sciogliere le fibre le placca arrivasse sul mercato. Era stato preceduto da articoli su riviste importanti , e da un grande spolvero su internet. Vedasi bibliografia.

Ed ora dove è finito?
Al congresso del 2 febbraio 2013, congresso monotematico che si teneva a Roma erano stati invitati i ricercatori che si facevano carico della sperimentazione italiana. Da notare che la sede del congresso e la sede della sperimentazione erano entrambe Romane. Per cui basata poco a raggiungere i congressisti. Ma nessuno dei ricercatori incaricati di testare la collage nasi si è presentato.

Fin dalla pubblicazione del primo articolo di Gelbart si sono sollevati seri dubbi in seno alla società italiana di andrologia in merito alla:

  • metodologia sperimentale,
  • lettura ed attendibilità dei risultati,
  • gravità degli effetti collaterali,
  • costi del trattamento.

Ora pare che la multinazionale americana abbia ceduto il brevetto del farmaco, non più convinta delle sue potenzialità. Penso che fatti parlino da soli.

Bibliografia